Appuntamento a Bologna martedì 21 maggio per presentare i risultati di un progetto regionale che ha l’obiettivo di recuperare le antiche razze zootecniche del territorio emiliano-romagnolo.

Nell’ambito del progetto Itinerario della biodiversità e dell’etnologia agro-zootecnica della Regione Emilia Romagna e sua divulgazione, promosso dalla Regione Emilia-Romagna – Assessorato Agricoltura – Settore programmazione, sviluppo del territorio e sostenibilità delle produzioni – Area agricoltura sostenibile, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze e tecnologie agroalimentari (Distal), Università di Bologna, si svolgerà martedì 21 maggio (ore 10.30-13.00) un convegno che ne presenta i risultati a Bologna nell’Aula magna del Distal (Viale G. Fanin 44). Il progetto si articola in diverse azioni mirate alla conoscenza, alla caratterizzazione e valorizzazione della biodiversità agro-zootecnica della Regione Emilia-Romagna attraverso diverse attività, tra le quali anche la realizzazione di un volume, che cerca di portare a sintesi i lavori di caratterizzazione storica, morfologica e iconografica condotti in fase di esecuzione del progetto. Le risultanze saranno utili alla completa revisione e iscrizione di nuove razze autoctone al Repertorio volontario della biodiversità della Regione Emilia-Romagna (legge regionale 1/2008 sulla tutela della biodiversità). Il progetto teso al recupero delle antiche razze zootecniche del territorio emiliano-romagnolo è stato approntato partendo dalla consapevolezza che esiste un diffuso patrimonio di razze spesso dimenticato, fuori dal circuito della zootecnia industriale intensiva, che necessita di essere conosciuto, studiato, caratterizzato e valorizzato.

Clicca qui per scaricare il programma dell’evento (132.15 KB).

Per maggiori informazioni, visitare il seguente link: https://agricoltura.regione.emilia-romagna.it/notizie/2024/maggio/convegno-biodiversita-agrozootecnica-della-regione-emilia-romagna