Il governo ha deciso di non prorogare il superbonus 110%. Non ci saranno riaperture dei termini per il superbonus condominiale e neanche ipotesi alternative.

Facendo un passo indietro, alla fine della scorsa settimana sono state presentate circa 130 proposte di correttivo al decreto salva-spese. Tra queste, spiccavano gli emendamenti per l’istituzione di uno stato di avanzamento lavori straordinari da approvare a fine febbraio o, in alternativa, per una riapertura dei termini, fino a fine febbraio, per portare in detrazione le spese al 90 o al 110 per cento.

Nella giornata di sabato, però le proposte di attivare una nuova proroga sono state ritirate e la decisione è stata confermata nella giornata di martedì. Anche se si cercherà, fino alla fine, una mediazione per interventi di natura più tecnica, ad esempio su bonus barriere e sulle assicurazioni per la ricostruzione post-sisma.