Notizie in Pillole dal 23 maggio 2024 al 29 maggio 2024 (fonte: Agra press)

“MONDO AGRICOLO”: IN COPERTINA LA RIELEZIONE DI MASSIMILIANO GIANSANTI

7020 – roma (agra press) – e’ dedicata alla rielezione di massimiliano GIANSANTI e alle priorita’ per i prossimi quattro anni di confagricoltura la copertina del numero di maggio di “mondo agricolo”, il periodico della confederazione. le elezioni europee sono un altro argomento in primo piano, con i temi che confagricoltura sottopone ai candidati sui territori: ingresso dell’ucraina nell’ue, riforma della pac, green deal, reciprocita’ con i paesi terzi e credito. sempre per le europee, guglielmo GARAGNANI e herbert DORFMANN sono tra i candidati al parlamento di bruxelles. dl agricoltura, agricoltura 100, mediterranea, macfrut tra gli altri temi trattati. il numero completo si puo’ leggere qui https://tinyurl.com/3ae2c3tx

ELEZIONI EUROPEE: LE PROPOSTE DI CONFAGRICOLTURA PER UN’EUROPA PIU’ VICINA ALL’AGRICOLTURA

7011 – roma (agra press) – “le proposte di confagricoltura per un’europa piu’ vicina all’agricoltura” e’ il titolo del documento diffuso da confagricoltura in vista delle elezioni europpe. il testo si articola in sei punti: bilancio, allargamento dell’unione europea, sicurezza alimentare, clima, ambiente e rifiuti, acquacoltura sostenibile. BILANCIO: l’attuale dotazione del bilancio – appena l’1% del pil degli stati membri – non e’ adeguata all’intensita’ delle sfide dell’ue: una nuova e stretta cooperazione per la difesa, il processo verso la neutralita’ climatica, il rilancio della competitivita’ del sistema produttivo. definiti gli obiettivi, le risorse finanziarie indispensabili per evitare il declino della ue vanno mobilitate con il ricorso al debito comune. anche il funzionamento dell’unione va rivisto, superando la regola dell’unanimita’ per l’adozione delle proposte al consiglio dei ministri. la strada della riforma del trattato e’ lunga e piena di rischi, risultando necessaria la ratifica dei parlamenti nazionali. occorre quindi puntare sullo strumento della cooperazione rafforzata tra gli stati membri che condividono l’obiettivo strategico di una piu’ stretta integrazione. ALLARGAMENTO DELL’UNIONE EUROPEA: la dotazione del bilancio dell’unione risulta inadeguata anche in vista del prossimo allargamento. per quanto riguarda in particolare la pac, l’adesione dell’ucraina con gli aiuti diretti attualmente erogati agli agricoltori porterebbe a un taglio nei 27 stati membri di almeno il 20%. si tratta di una prospettiva inaccettabile. le risorse destinate al bilancio pluriennale agricolo post 2027 vanno aumentate in termini reali. inoltre, la pac dovra’ essere estesa ai nuovi stati membri solo a conclusione di un adeguato periodo transitorio per l’allineamento alla normativa dell’unione europea. SICUREZZA ALIMENTARE: la pandemia, l’aggressione russa in ucraina, le rinnovate tensioni in medio oriente hanno riportato in primo piano la sicurezza alimentare come asset strategico. i cittadini europei possono fare affidamento sulla disponibilita’ di cibo in quantita’ adeguate e con i piu’ alti criteri di sicurezza e qualita’ a livello mondiale. l’unione e’ anche il primo esportatore al mondo di prodotti agroalimentari. il mutato contesto internazionale e la crisi del sistema multilaterale per la gestione del commercio internazionale impongono una profonda revisione della pac. cinque gli obiettivi di fondo da perseguire: salvaguardia del potenziale produttivo, diffusione delle innovazioni tecnologiche, crescita della sostenibilita’ ambientale, tutela del reddito degli agricoltori, reciprocita’ delle regole nel commercio internazionale. CLIMA: l’unione europea deve continuare a perseguire la neutralita’ climatica da raggiungere entro il 2050. vanno pero’ modificate le modalita’ operative del “green deal”. le scelte ispirate dal fondamentalismo staccato dalla realta’ generano tensioni e non producono risultati. con il supporto della ricerca, delle innovazioni e degli investimenti, le imprese vanno messe nella condizione di raggiungere gli obiettivi fissati. e’ possibile produrre di piu’ con una minore pressione sulle risorse naturali, a partire dall’acqua, e sulla biodiversita’. in tal senso, chiediamo un’iniziativa europea per la gestione del rischio in agricoltura, considerando la ricorrenza con cui si verificano in diversi stati membri eventi climatici estremi. AMBIENTE E RIFIUTI: nel corso della prossima legislatura europea sara’ necessario rivedere alcune norme approvate in contrasto con le esigenze di competitivita’ ed efficienza delle imprese agricole italiane. in quest’ottica, ad esempio, in merito alla direttiva emissioni industriali, l’agricoltura non puo’ continuare ad essere equiparata all’industria. occorrono due distinte basi legali e, di conseguenza, vanno riconsiderati i nuovi obblighi posti a carico degli allevamenti avicoli e suinicoli. vanno riviste le decisioni assunte in materia di imballaggi e rifiuti di imballaggi, con particolare riferimento al settore ortofrutticolo. bisogna evitare che le deroghe previste a livello nazionale possano introdurre limitazioni alla libera circolazione dei prodotti all’interno della ue. da ricordare che l’incidenza dell’ortofrutta sul totale della plastica utilizzata e’ meno del 2%. ACQUACOLTURA SOSTENIBILE: lo sviluppo dell’acquacoltura, promosso attraverso strumenti politici, programmazione finanziaria (vedi feampa) e misure atte allo snellimento delle procedure burocratiche , e’ fondamentale in quanto l’acquacoltura e’ un’attivita’ agricola necessaria per fornire cibo di elevato valore nutrizionale a fronte di una domanda crescente ma soprattutto e’ sostenibile sia per gli aspetti ambientali che per quelli socio-economici contribuendo a preservare a livello ue la biodiversita’ (attraverso il mantenimento delle aree umide, il recupero e ripopolamento con specie autoctone, svolgendo il ruolo di sentinella ambientale …)

CONFAGRICOLTURA E XFARM, CON HUBFARM DIGITALIZZAZIONE RAGGIUNGERA’ 1/3 SUPERFICIE AGRICOLA NAZIONALE

6821 – roma (agra press) – “un canale diretto con la pubblica amministrazione per una gestione pratica e immediata del fascicolo aziendale e del quaderno di campagna: questo e’ solo uno dei servizi offerti da hubfarm, la piattaforma digitale realizzata da xfarm technologies con confagricoltura, che semplifica e snellisce le procedure burocratiche delle imprese agricole”. lo rende noto un comunicato congiunto di confagricoltura e xfarm technologies, che cosi’ prosegue: “il sodalizio tra le due strutture – il leader europeo nello sviluppo di software per l’agricoltura e la confederazione di aziende agricole piu’ antica d’italia – opera per digitalizzare oltre 200mila imprese del settore primario, la cui attivita’ corrisponde al 45% della produzione agricola nazionale e occupa circa un terzo della superficie destinata alla coltivazione. al momento, la piattaforma di xfarm technologies supporta gia’ 169mila imprese agricole in italia e, con questa sinergia, si prefigge di ampliare il risultato. gia’ circa 3mila associati di confagricoltura, infatti, hanno scelto l’abbonamento a pagamento ai servizi offerti da hubfarm e xfarm technologies. massimiliano GIANSANTI, presidente di confagricoltura (che ha instaurato una collaborazione strategica con xfarm technologies), ha dichiarato: ‘hubfarm e’ la naturale evoluzione di un percorso di digitalizzazione diffusa, del quale confagricoltura e’ stata pioniera. la confederazione, gia’ prima promotrice della riforma dell’agricoltura 4.0, oggi e’ in prima linea per arrivare a digitalizzare un terzo del territorio agricolo italiano. la digitalizzazione, infatti, e’ la prima rivoluzione totalmente green del mondo agricolo, non inquinando e supportando il settore nel raggiungimento degli obiettivi di carbon neutrality. il nostro auspicio e’ che, oltre a uno strumento di accesso immediato ai servizi della pa, hubfarm diventi un requisito per l’accesso alla finanza agevolata’. matteo VANOTTI, ceo di xfarm technologies, ha aggiunto: ‘da anni supportiamo gli agricoltori per cercare di semplificare il loro lavoro, estremamente complesso sotto molti punti di vista. con hubfarm abbiamo fatto un passo avanti, arrivando a facilitare ulteriormente la gestione burocratica dell’azienda, grazie all’integrazione coi dati della pubblica amministrazione. questo e’ un punto particolarmente importante per gli agricoltori italiani, che spesso si trovano sopraffatti dalla burocrazia. questa collaborazione e’ strategica sia per i singoli imprenditori agricoli che per le filiere agroalimentari, che potranno operare all’interno di un ecosistema digitale sempre piu’ interconnesso e completo’. la digitalizzazione delle filiere e’ un ulteriore pilastro della strategia di sviluppo di hubfarm per garantire efficientamento, tracciabilita’ e analisi dei dati alle imprese, con benefici immediati in termini di sostenibilita’ economica e ambientale. ‘mediterranea’, l’alleanza siglata da confagricoltura e unione italiana food per la crescita delle filiere legate alla piramide alimentare italiana, include tra gli obiettivi per un solido sviluppo dell’ecosistema agroalimentare nazionale, l’identificazione di modelli tecnologici che incentivino e tutelino la sostenibilita’. strumenti di food management system, come quello ideato da xfarm technologies con confagricoltura, sono necessari per una gestione efficiente dell’impresa che agevola la competitivita’ e contribuisce alla crescita di tutta la filiera. xfarm technologies, confagricoltura e mediterranea, tramite hubfarm, si impegnano a un’implementazione accessibile e rapida della transizione digitale per una sana crescita della produttivita’ nel rispetto dell’ambiente. la sostenibilita’ si raggiunge anche tramite l’implementazione di nuove pratiche di agricoltura rigenerativa: xfarm technologies e confagricoltura hanno gia’ all’attivo un progetto con i giovani di confagricoltura – anga, che mira a diffondere sul territorio l’adozione di queste pratiche”.

GESTIONE RISCHIO: CONFAGRICOLTURA, ADEGUARE ASSETTI NORMATIVI PER FAVORIRE POLIZZE ASSICURATIVE

6811 – roma (agra press) – “non e’ ancora possibile stilare una previsione accurata in ordine all’ammontare dei danni agricoli causati dalle piogge eccezionali che si sono ripetutamente abbattute nei giorni scorsi nel nord italia”. lo rende noto un comunicato di confagricoltura, che cosi’ prosegue: “ancora una volta, tra perdita dei raccolti, danni alle strutture e maggiori costi di produzione, il conto risultera’ inevitabilmente elevato. sono a rischio i raccolti di mais, soia e riso. a causa dell’acqua che ha coperto i terreni, si profila un taglio delle rese per frumento e orzo. le preoccupazioni si estendono anche al pomodoro da industria per mancati trapianti e probabili danni alle piante gia’ in campo. colpite anche le produzioni frutticole e i vigneti, con il rischio di dover affrontare nei prossimi mesi un’accelerazione delle fitopatie. insomma, a un anno di distanza dalle alluvioni in emilia-romagna, l’agricoltura torna a subire le conseguenze di eventi climatici estremi, ma ormai ricorrenti, che richiedono una politica di continuo adattamento. dai territori colpiti, ad esempio, arriva la richiesta di un maggiore impegno per il rafforzamento e la cura degli argini. mentre al nord le imprese agricole fanno i conti con l’eccesso di precipitazioni (sono scese localmente in poco piu’ di due mesi le piogge di un anno), alcune regioni del sud – sicilia e sardegna in prima fila – sono alle prese con una prolungata siccita’ che ha gia’ provocato pesanti danni alle imprese agricole e agli allevamenti. in abruzzo e’ gia’ scattato il primo fermo dell’irrigazione nel fucino per contrastare la siccita’. la produzione annuale di grano duro potrebbe attestarsi attorno a 3,5 milioni di tonnellate. se la previsione fosse confermata dalle cifre reali, sarebbe il raccolto piu’ basso da dieci anni. vanno attivate con urgenza tutte le misure possibili per il ristoro dei danni e per la ripresa produttiva, ma non basta. il cambiamento climatico impone l’adeguamento degli assetti nomativi in vigore. a tal fine, e’ gia’ stata avviata una riflessione in vista della presentazione di una proposta di revisione del decreto legislativo n. 102 del 2004. l’obiettivo e’ favorire la diffusione delle polizze assicurative; ridurre il costo a carico degli agricoltori; puntare su una piu’ stretta collaborazione tra pubblica amministrazione e sistema assicurativo per accelerare le procedure di ristoro dei danni. il tema della gestione del rischio va posto anche a livello europeo. la vigente riserva di crisi della pac dovrebbe essere destinata, con una dotazione accresciuta, a supportare in termini finanziari le iniziative assunte dagli stati membri. a fronte dell’instabilita’ dello scenario internazionale, la sicurezza alimentare e’ tornata ad essere un requisito strategico. di conseguenza, la rapida ripartenza dell’attivita’ produttiva nelle imprese agricole colpite da eventi climatici eccezionali diventa un obiettivo comune”.

MASSIMILIANO GIANSANTI RIELETTO PRESIDENTE DELLA CONFAGRICOLTURA

6849 – roma (agra press) – massimiliano GIANSANTI e’ stato rieletto all’unanimita’ presidente di confagricoltura. “riportiamo l’agricoltura al centro dell’europa. ascolto, dialogo, innovazione e ricerca: le colonne portanti del nuovo mandato”. ne da notizia un tweet.

LOLLOBRIGIDA, CONGRATULAZIONI A GIANSANTI PER RIELEZIONE A PRESIDENTE CONFAGRICOLTURA

6858 – roma (agra press) – “congratulazioni a massimiliano GIANSANTI, rieletto all’unanimita’ presidente di confagricoltura. un ruolo che gli e’ stato riconosciuto grazie alla professionalita’ e alle competenze dimostrate in questi anni. auguri di buon lavoro a lui ed a confagricoltura tutta”. lo dice in un comunicato il ministro dell’agricoltura, della sovranita’ alimentare e delle foreste, francesco LOLLOBRIGIDA .

FINI (CIA), CONGRATULAZIONI A GIANSANTI RIELETTO ALLA GUIDA DI CONFAGRICOLTURA

6878 – roma (agra press) – “esprimiamo i nostri auguri di buon lavoro per questo nuovo mandato a GIANSANTI. siamo certi che, su questioni e temi comuni, continueremo a trovare sinergie e collaborazioni, nell’interesse degli agricoltori e di tutto il settore, in italia come in europa”. lo ha dichiarato in un comunicato il presidente di cia agricoltori italiani cristiano FINI.

GARDINI (CONFCOOPER), AUGURI A GIANSANTI NOSTRO COMPITO DIFESA REDDITO, RAFFORZARE FILIERA, PIU’ AGGREGAZIONI

6880 – roma (agra press) – “auguri di buon lavoro a massimiliano GIANSANTI confermato alla presidenza di confagricoltura. gli attori e i protagonisti dell’agroalimentare italiano hanno un compito in comune, difendere il reddito dei nostri agricoltori. costruire filiere forti che vedano imprese e cooperative protagoniste di politiche di aggregazione cosi’ da avere piu’ potere contrattuale e realizzare filiere strutturate che possano andare dal campo alla tavola. su questo GIANSANTI e’ un interlocutore affidabile”. lo dice in un comunicato maurizio GARDINI, presidente di confcooperative augurando buon lavoro al neo confermato presidente di confagricoltura.

BATTISTA (COPAGRI), BUON LAVORO A GIANSANTI PRONTI A CONTINUARE A COLLABORARE PER RAFFORZARE PRIMARIO

6862 – roma (agra press) – “a nome personale e dell’intera struttura della confederazione produttori agricoli, voglio fare le mie piu’ sincere congratulazioni a massimiliano GIANSANTI, confermato oggi all’unanimita’ al timone della confederazione generale dell’agricoltura italiana”. lo afferma in un comunicato il presidente della copagri tommaso BATTISTA. “nel rinnovare la disponibilita’ della copagri a continuare a collaborare nell’interesse del primario e di tutti i produttori agricoli, formulo quindi i migliori auguri di buon lavoro a GIANSANTI, la cui conferma e’ l’ennesimo riconoscimento del grande impegno profuso in questi anni”, conclude BATTISTA.

PICCININI (FEDAGRIPESCA), CONGRATULAZIONI A GIANSANTI PER RIELEZIONE PRESIDENZA CONFAGRICOLTURA

6868 – roma (agra press) – “congratulazioni e auguri di buon lavoro a massimiliano GIANSANTI, che e’ stato rieletto all’unanimita’ presidente di confagricoltura. la sua riconferma alla guida dell’organizzazione agricola attesta il grande lavoro e l’impegno profuso in questi anni, che sono sicuro proseguira’ anche nel prossimo mandato”. lo dice in un comunicato stampa il presidente di fedagripesca confcooperative carlo PICCININI, commentando la rielezione di massimiliano GIANSANTI alla presidenza di confagricoltura”.

ROTA (FAI), CONGRATULAZIONI A GIANSANTI PER RIELEZIONE ORA ACCELERARE RINNOVO CONTRATTI PROVINCIALI

6883 – roma (agra press) – “congratulazioni e auguri di buon lavoro a massimiliano GIANSANTI, confermato alla guida di confagricoltura. e’ fondamentale consolidare le buone relazioni sindacali e industriali per migliorare tutti gli strumenti di tutela dei lavoratori agroalimentari, di competitivita’ del made in italy, di qualita’ del lavoro, e la nostra federazione e’ pronta a fare la propria parte nel solco dei rapporti leali e proficui instaurati in questi anni per realizzare insieme tali obiettivi”. lo scrive sulla pagina facebook della fai-cisl il segretario generale onofrio ROTA, che aggiunge: “in vista delle tante sfide che attendono le parti sociali del mondo agricolo, soprattutto in materia di bilateralita’ e contrattazione, invitiamo da subito i rappresentanti delle imprese ad esercitare al meglio il proprio ruolo accelerando anzitutto i rinnovi dei contratti provinciali, scaduti a dicembre: in molti territori riscontriamo atteggiamenti poco costruttivi, invece i cpl vanno rinnovati al piu’ presto per rendere attrattivo il settore agricolo con piu’ salario e tutele. auspichiamo di trovare in GIANSANTI un interlocutore sensibile su questo tema e una leadership consolidata per influenzare positivamente le negoziazioni in corso: a lui e a tutta la sua squadra – conclude ROTA – rinnoviamo i nostri auguri”.

PAITOWSKY (CONFEDERDIA), GRANDE SODDISFAZIONE PER RICONFERMA GIANSANTI ALLA GUIDA CONFAGRICOLTURA

6881 – roma (agra press) – “il presidente della confederdia claudio PAITOWSKY accoglie con grande soddisfazione la notizia della riconferma all’unanimita’ di massimiliano GIANSANTI alla guida di confagricoltura”, informa un comunicato della confederazione. “rivolgo a GIANSANTI – ha dichiarato PAITOWSKY – le felicitazioni mie e di tutta la confederdia per il riconoscimento che l’assemblea di confagricoltura ha voluto dare alla professionalita’, alla competenza e alla dedizione da lui dimostrate in questi anni, nel difficile e delicato ruolo di esponente e difensore dell’agricoltura italiana nel mondo. abbiamo condiviso molte delle sue battaglie, portate avanti con l’unico interesse che era quello della salvaguardia del made in italy, dell’affermazione delle aziende nel mercato internazionale e della difesa e tutela del lavoro agricolo”. “siamo in piena fase di rinnovo contrattuale per oltre ventimila quadri e impiegati agricoli, che sono la spina dorsale della maggior parte delle aziende che confagricoltura rappresenta e sono certo – ha concluso PAITOWSKY – che il presidente GIANSANTI sapra’ ancora una volta riconoscere il loro impegno per la crescita del settore primario”.

LAURETI (PD), CONGRATULAZIONI A GIANSANTI PER RIELEZIONE IN UE C’E’ BISOGNO DI ASSOCIAZIONI FORTI E RADICATE

6892 – roma (agra press) – “congratulazioni a massimiliano GIANSANTI per la sua rielezione ai vertici di confagricoltura. le sfide che attendono un settore centrale per l’economia e l’ambiente dell’europa hanno bisogno di associazioni forti e radicate, capaci di portare avanti le istanze del settore in dialogo con le istituzioni, italiane ed europee. e, insieme, di leadership autorevoli, che guidino i processi di trasformazione davanti a noi. e massimiliano GIANSANTI ha le caratteristiche e l’esperienza europea per dare un apporto molto importante in questa direzione”. lo ha dichiarato camilla LAURETI, europarlamentare pd in relazione alla rielezione di massimiliano GIANSANTI alla guida di confagricoltura.

SOTTOSEGRETARIO D’ERAMO, CONGRATULAZIONI A GIANSANTI PER RICONFERMA A UNANIMITA’

6859 – roma (agra press) – “le mie congratulazioni a massimiliano GIANSANTI, rieletto all’unanimita’ presidente di confagricoltura. una riconferma che premia i risultati raggiunti in questi anni alla guida dell’organizzazione”. lo afferma in un comunicato il sottosegretario all’agricoltura, sovranita’ alimentare e foreste, luigi D’ERAMO, che prosegue: “il nuovo mandato permette di proseguire l’impegno sulla strada dell’innovazione e della ricerca per riportare l’agricoltura al centro dell’ue e renderla attrattiva per le nuove generazioni che costituiscono il futuro dell’europa. sono certo che continuera’ una proficua collaborazione per rafforzare il settore primario e affrontare insieme le sfide future. a lui e a confagricoltura i migliori auguri di buon lavoro”.

SOTTOSEGRETARIO LA PIETRA, RIELEZIONE GIANSANTI E’ UNA CONFERMA DEL BUON LAVORO SVOLTO

6867 – roma (agra press) – “esprimo le mie piu’ sentite congratulazioni a massimiliano GIANSANTI, votato all’unanimita’ alla guida di confagricoltura. una rielezione che conferma in modo netto la bonta’ del lavoro svolto in questi anni dal presidente GIANSANTI a capo di confagricoltura”. lo dichiara in un comunicato il sottosegretario al masaf, patrizio LA PIETRA.

NUTRISCORE: LOLLOBRIGIDA, MINISTRO AGRICOLTURA FERNADES MI HA ANNUNCIATO CHE PORTOGALLO CANCELLERA’ ADESIONE

6853 – roma (agra press) – “oggi ho avuto un incontro con jose’ manuel FERNANDES, nuovo ministro dell’agricoltura e della pesca del portogallo, in grande spirito di collaborazione anche con il collega antonio TAJANI, che e’ stato suo collega al parlamento europeo. il ministro FERNANDES ci ha confermato che l’adesione al nutriscore da parte del portogallo, un provvedimento fatto dall’ultimo governo socialista pochi giorni prima di interrompere la loro esperienza, sara’ annullata dalla corte del portogallo o sara’ revocata. una vittoria del sistema italia che tutela la qualita’ e il vero accesso alla trasparenza delle persone che acquistano e consumano”. lo ha detto in un comunicato il ministro dell’agricoltura, della sovranita’ alimentare e delle foreste, francesco LOLLOBRIGIDA, a margine del consiglio dell’agricoltura e della pesca in corso a bruxelles. “il sistema italia ha contrastato da sempre il nutriscore, un’etichetta condizionante e non informativa, non utile alla trasparenza, ma che indirizza verso alcuni prodotti, spesso iper-trasformati rispetto a prodotti di qualita’ come il nostro parmigiano o l’olio d’oliva, che noi consideriamo eccellenze”, ha ribadito il ministro. “l’italia anche oggi e’ protagonista in europa di un’interlocuzione che mette a garanzia le nostre imprese ma anche i cittadini europei ed il pianeta rispetto alle derive che vanno contro il benessere alimentare che noi garantiamo e rappresentiamo come italia e vorremmo diventasse patrimonio comune dell’umanita’”, ha concluso il ministro.

DL AGRICOLTURA: EMILIA-ROMAGNA CHIEDE 4 MODIFICHE SU ALLUVIONE, PSA, GELATE E FOTOVOLTAICO

6795 – bologna (agra press) – “l’assessorato all’agricoltura della regione ha inviato al governo quattro proposte di emendamento al decreto legge 63/2024 che contiene numerose misure per tutelare e rilanciare il settore primario dell’economia. pubblicato in gazzetta ufficiale, il provvedimento dovra’ essere confermato ed eventualmente integrato in sede di conversione in legge in parlamento. gli emendamenti proposti vanno dai ristori per le perdite produttive a seguito delle frane causate dall’alluvione del 2023, alle misure di contrasto alla peste suina africana, agli indennizzi al sistema frutticolo per i danni causati dalle gelate del 2023, fino al contenimento dei pannelli fotovoltaici a terra con la proposta di modifica del decreto legislativo 199/2021 sull’energia da fonti rinnovabili”, informa la regione emilia-romagna. un primo emendamento comprende le imprese che in emilia-romagna hanno subito perdite produttive a seguito degli eventi franosi causati dalle alluvioni del maggio 2023, perdite che non trovano copertura negli strumenti risarcitori attualmente in vigore. si chiede che possano rientrare negli strumenti di risarcimento anche gli interventi per i danni causati dalle frane o che hanno ricevuto indennizzi parziali. sempre sulle perdite produttive, ma in questo caso dovute alle gelate tardive del 2023, interviene l’emendamento che propone indennizzi alle imprese agricole che l’anno scorso hanno subito perdite produttive a causa delle gelate tardive e di altri eventi climatici avversi, e che non hanno beneficiato di risarcimenti da polizze assicurative o fondi mutualistici. inoltre, si chiede di aumentare la percentuale di copertura dello strumento agricat, con parametri risarcitori piu’ alti per i danni alle produzioni frutticole del 2023, garantendo almeno la produzione dell’annata stessa. sulla peste suina africana l’emendamento proposto dall’assessorato della regione mira a dare piu’ potere di intervento al commissario nominato per il contrasto alla psa, affinche’ possa gestire meglio l’emergenza che colpisce gli allevamenti zootecnici e le produzioni del settore suinicolo del nostro territorio. la richiesta e’ di prevedere una norma analoga a quella del commissario per l’emergenza “granchio blu”. infine, una quarta proposta chiede restrizioni sull’uso dei terreni agricoli per la posa dei pannelli fotovoltaici con la modifica del decreto legislativo 199 del 2021 sulle rinnovabili. e’ preferibile, scrive l’assessorato, sfruttare aree dismesse e non terreni agricoli utilizzati per la produzione alimentare. in particolare, l’emendamento richiede l’eliminazione dell’opportunita’ di posare impianti fino a 500 metri dalle autostrade e a 300 metri dalle aree produttive industriali, artigianali e commerciali. le proposte complete disponibili qui https://tinyurl.com/4f4tvyy9

BARRILE (CONFAGRICOLTURA),ORGOGLIOSI DI OSPITARE IL VII PREMIO LETTERARIO-SCIENTIFICO RANIERI FILO DELLA TORRE

6799 – roma (agra press) – “siamo orgogliosi di ospitare a palazzo della valle questo importante premio dedicato a ranieri FILO DELLA TORRE, un uomo di confagricoltura, che si e’ impegnato per la promozione dell’olio extravergine italiano. le olivicoltrici di pandolea hanno saputo prendere in mano la sua eredita’, anche a livello internazionale, riunendo le produttrici olivicole del mediterraneo. l’evento di oggi, raccontandoci di agricoltura, cultura e resilienza, ha messo in evidenza un connubio importante che conferisce valore aggiunto al nostro settore”. lo ha affermato annamaria BARRILE, direttore generale di confagricoltura, aprendo i lavori della settima edizione del premio internazionale letterario-scientifico ranieri filo della torre. lo rende noto un comunicato stampa della confederazione. nella sala serpieri loriana ABBRUZZETTI, presidente di pandolea, ha ricordato perche’ e’ nata l’iniziativa: “l’obiettivo che ci siamo poste e’ quello di esaltare il forte legame tra agricoltura e cultura. il premio, infatti, si suddivide in diverse categorie, dalla scientifica, che premia le migliori tesi di laurea, alla narrativa che gratifica racconti, poesie e haiku, che sottolineano, ognuna nel proprio ambito, le eccellenze, la storia, i territori e le innovazioni della produzione olivicola”. per confagricoltura donna e’ intervenuta viviana BROGLIO, presidente delle imprenditrici romane. “valorizzare la cultura dell’olio e’ parte della nostra identita’ agricola – ha detto -. intervenire a quest’iniziativa in ricordo di ranieri FILO DELLA TORRE,, oltre che ricordare le capacita’ di un uomo e un professionista del nostro mondo che sapeva ascoltare, condividendo esperienze, sempre con una forte attenzione a valorizzare il mondo dell’olivicoltura e, con questo, l’agricoltura”. “l’incontro – prosegue il comunicato – moderato dalla giornalista andrea martina DI LENA, e’ stato organizzato in collaborazione con confagricoltura, la ruota edizioni casa editrice curatrice dell’antologia, l’accademia nazionale dell’olivo e dell’olio e i lettori giulivi. all’evento sono intervenuti: pina TERENZI, presidente donne in campo cia, elia PELLEGRINO, presidente aifo associazione italiana frantoiani oleari, e marida iacona DELLA MOTTA, moglie di ranieri. per la sezione scientifica, in collaborazione con l’accademia nazionale dell’olivo e dell’olio, sono state premiate tre tesi di laurea, selezionate da un comitato di accademici: prima classificata giuliana PREVETE (dottorato di ricerca in pharmaceutical sciences, sapienza universita’ di roma), secondo andrea FORNETTI (corso di laurea in scienze e tecnologie agroalimentari dell’universita’ degli studi di perugia), al terzo posto luigi PACCHIANI (corso di laurea interdipartimentale in scienze dei prodotti erboristici e della salute dell’universita’ di pisa). sono stati oltre 50 gli autori di poesie, narrativa e haiku, che hanno partecipato a questa settima edizione. nella sezione poesia sono stati premiati: prima nerina POGGESE e, a seguire: tiziana MONARI e sebastiano mario FIORI. per la narrativa prima classificata francesca PECORELLA, seconda nerina POGEGSE e al terzo posto sergio MALVASI. gli autori di haiku classificati sono, in ordine: emanuela CAPODARCO, antonio SACCO e antonietta TIBERIA. le opere vincitrici della sezione letteraria sono state interpretate dagli attori ‘lettori giulivi’: chiara CAPPELLI, donatella CIOCCOLINI, renato DEL BAGLIVO, linda BOTHA, barbara LORENTZ, susanna MIA. alcune tra le migliori opere sono state inserite in un’antologia, ‘un filo d’olio’, pubblicata da la ruota editrice. per la prima volta e’ stata premiata anche la capacita’ di comunicare l’olio extra vergine di oliva. nerina DI NUNZIO, esperta di enogastronomia, ha ricevuto un’opera di patrizia BALZAMO; sabrina PUPILLO, tecnologa alimentare e divulgatrice nel settore olivicolo, un quadro della pittrice laura COVINO; luciana SQUADRILLI, giornalista enogastronomica, un acquarello di luisa GRIFONI; marzia RONCACCI, giornalista tg2 e conduttrice tg2 italia, un’opera fotografica di carlo D’ORTA”.

CONFAGRICOLTURA FORLI’, PRESENTATO A RIMINI “ARIMINUM” NUOVO VINO DELLA CANTINA DI TENUTA SANTINI

6717 – forli’ (agra press) – promuovere una nuova bottiglia di rosso della propria cantina con un nome evocativo per il territorio, cercando cosi’ di unire l’aspetto enologico a quello culturale e turistico e’ stata l’idea di sandro SANTINI, titolare della tenuta santini di passano di coriano (rn), che nei giorni scorsi ha presentato, nel teatro fulgor di rimini, la nuova bottiglia di vino rosso dal nome “ariminum”, dal nome della citta’ in epoca romana, rende noto un comunicato di confagricoltura forli’-cesena e rimini. per la presentazione e’ stata ideata una tavola rotonda con il politico giuseppe CHICCHI, il glottologo davide PIOGGIA, lo scrittore piero MELDINI, lo storico dell’arte alessandro GIOVANARDI ed enrico SANTINI. “ancora una volta sandro e la sua famiglia hanno mostrato come il mondo agricolo si possa prestare alla valorizzazione del territorio, delle sue eccellenze e della sua storia”, afferma carlo CARLI, presidente di confagricoltura forli’-cesena e rimini.