È stata pubblicata su GU la nuova finanziaria 2024 di seguito le novità fiscali.

PELLET CON ALIQUOTA IVA RIDOTTA 10% per i mesi di gennaio e febbraio 2024 è stata confermata l’applicazione dell’IVA AL  10% sul pellet.

RIVALUTAZIONE TERRENI E PARTECIPAZIONI

Viene riconfermata la possibilità di rivalutazione del costo di acquisto di TERRENI EDIFICABILI E AGRICOLI e di PARTECIPAZIONI anche se posseduti in proprietà usufrutto o altro titolo di proprietà;

IL TERMINE PER PROVVEDERE ALLA RIVALUTAZIONE E STATO FISSATO AL 30 GIUGNO 2024 CON UN VERSAMENTO DELL’IMPOSTA SOSTITUTIVA DEL 16%; si procederà con la stima e l’asseverazione di perizia per determinare il valore rivalutato.

LOCAZIONI BREVI

Per le locazioni brevi, quindi di durata non superiore a 30 giorni, se assoggettati a cedolare secca, verrà applicato l’aumento dell’aliquota dal 21% al 26% per gli immobili successivo al primo.

CESSIONE IMMOBILI CON DETRAZIONE DEL 110%

Per gli immobili che hanno usufruito del bonus 110% verranno tassate le plusvalenze relative alle cessioni a titolo oneroso, ne restano esclusi gli immobili acquisiti per successione e le abitazioni adibite a prima casa.   È pertanto confermata l’individuazione di una nuova categoria di immobili che essendo stati oggetto di interventi agevolati con la detrazione del 110% saranno passibili di generare plusvalori fiscalmente rilevanti.

INTERVENTI CON 110% VARIAZIONE STATO DEI BENI

A seguito di interventi che hanno comportato variazioni nella consistenza dell’unità immobiliare oggetto dei lavori, viene richiesta la presentazione della “Dichiarazione di variazione dello stato dei beni”.

L’Agenzia delle Entrate verificherà, in base alle variazioni e a controlli con l’utilizzo di moderne tecnologie, in particolare gli immobili oggetto di interventi 110% tanto da apportare variazioni sulla rendita catastale dell’immobile.

CESSIONI DI BENI A TURISTI EXTRAUE

La cessione di beni effettuata nei confronti di turisti extra Ue PRIVATI potrà avvenire senza l’applicazione dell’IVA ovvero con il diritto di chiedere il rimborso dell’IVA assolta a condizione che: il turista sia un cliente privato, che i beni acquistati siano a uso personale o familiare e che i beni siano trasportati fuori dal territorio nazionale entro il terzo mese dall’acquisto.

RITENUTA BONIFICI PER SPESE DI RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO E RIQUALIFICAZINE ENERGETICA

A decorrere dal 01/03/2024 viene confermato l’aumento della ritenuta dall’8% al 11% che viene applicata dall’istituto di credito che effettua l’accreditamento dei bonifici relativi alle opere di recupero del patrimonio edilizio e risparmio energetico.

IVIE E IVAFE AUMENTO TASSE SUI BENI ALL’ESTERO

Per quanto riguarda IVIE è previsto un aumento dallo 0,76 all’1,06%, per l’IVAFE varia dal 2 al 4 per mille annuo.

DIRITTI REALI DI GODIMENTO

Viene confermato che saranno annoverati fra i redditi diversi anche quelli derivanti dalla costituzione di diritti reali di godimento, quali diritto di superficie, enfiteusi, uso, abitazione; servitù.  

VEICOLI DA SAN MARINO

I veicoli acquistati a San Marino o Città del Vaticano e introdotti in Italia, saranno soggetti a controllo preventivo da parte dall’Agenzia delle Entrate per accertare la sussistenza delle condizioni di esclusione del versamento dell’IVA. In ogni caso i veicoli immatricolati in Italia o oggetto di passaggi interni, provenienti da San Marino o Città del Vaticano, saranno assoggettati a Iva, tramite il versamento con modello F24 Elide.

ASSICURAZIONE OBBLIGATORIA ALLE IMPRESE PER RISCHI CATASTROFE

Per le imprese, tenute all’iscrizione registro imprese e con sede legale in Italia, è confermato l’obbligo di stipulare entro il 31.12.2024 un contratto assicurativo a copertura dei danni a terreni, fabbricati, impianti, macchinari, attrezzature industriali e commerciali procurati da calamità naturali ed eventi catastrofici quali sisma, alluvione, frane, inondazioni e esondazioni.

Il mancato adempimento del presente obbligo verrà tenuto in considerazione nell’assegnazione dei contributi e sovvenzioni di carattere finanziario provenienti da risorse pubbliche anche con riferimento a quelli previsti in occasione di eventi calamitosi e catastrofali.

RIFINANZIAMENTO SABATINI TER

È confermato, fra le misure di sostegno alle imprese, il rifinanziamento di euro 100 milioni per il 2024 a favore della c.d. “Sabatini-Ter”. Ricondiamo che l’agevolazione consiste in un contributo in c/interessi sul finanziamento accordato per l’acquisto di autoveicoli attrezzature, macchinari nuovi.