Recentemente è stato convertito il c.d. “Decreto Proroghe”. In sede di conversione oltre alla conferma, tra l’altro, delle seguenti disposizioni:

Proroga adempimenti / versamenti “alluvionati” Emilia Romagna / Toscana / Marche

In sede di conversione, a favore dei soggetti colpiti dall’emergenza alluvionale che ha interessato l’Emilia Romagna, Toscana e Marche, è stata prevista la proroga dal 20.11 al 10.12.2023 dei termini relativi ai versamenti / adempimenti tributari in scadenza nel periodo 1.5 – 31.8.2023.

Differimento termini ravvedimento speciale

Il DL n. 34/2023. c.d. “Decreto Bollette” ha disposto, con riferimento al c.d. “ravvedimento speciale” previsto all’art. 1, commi da 174 a 178, Legge n. 197/2022 (Finanziaria 2023), la proroga dal 31.3 al 30.9.2023 del termine:

  • per la rimozione dell’irregolarità / omissione;
  • per il versamento (unica soluzione / prima rata di 8) dell’importo dovuto. In particolare è richiesto il versamento della sanzione ridotta a 1/18 del minimo, oltre all’imposta e agli interessi dovuti.

Inoltre, in caso di versamento rateaIe, il termine delle rate successive alla prima è fissato:

  • al 31.10, 30.11 e 20.12 per le rate in scadenza nel 2023;
  • al 31.3, 30.6, 30.9 e 20.12 per le rate in scadenza nel 2024.

Ora, in sede di conversione, l’art. 3-bis del Decreto in esame prevede che i soggetti che, entro il 30.9.2023, non hanno perfezionato la regolarizzazione possono procedere alla stessa entro il 20.12.2023, fermo restando il rispetto delle altre condizioni e modalità previste, ossia:

  • il versamento delle somme dovute in un’unica soluzione (non è possibile effettuare il versamento in forma rateale);
  • la rimozione delle irregolarità / omissioni.