Con circolare n 1109 del 10/04/2024

Il Ministero del Lavoro con la circolare n 1109 del 10 aprile 2024 ha attribuito a livello territoriale le quote per l’ingresso di lavoratori non comunitari per lavoro subordinato stagionale, non stagionale e autonomo, ai fini del rilascio del nulla osta da parte degli Sportelli Unici per l’Immigrazione, sulla base delle istanze pervenute sul sistema informatico del Ministero dell’Interno a valere sul DPCM per l’anno 2023 (Click-day del 25 marzo 2024).

Come già indicato nella circolare congiunta del 29 febbraio scorso il sistema SPI 2.0 impegnerà automaticamente le quote che la scrivente assegnerà sul SILEN, previste a livello provinciale, per singola istanza, ordinata secondo la cronologia di invio, con riguardo agli ingressi di lavoratori non comunitari per lavoro subordinato stagionale e non, ai fini del rilascio del nulla osta da parte degli Sportelli Unici per l’Immigrazione, nei termini previsti dalla normativa. Per quanto riguarda, invece, le quote previste per conversione di permessi di soggiorno in lavoro subordinato e autonomo, ai sensi dell’articolo 6, co. 5, lett. a) e b) e comma 6, sarà l’Ispettorato territoriale del lavoro competente a impegnare definitivamente la relativa quota al momento del rilascio del parere di competenza allo Sportello Unico per l’Immigrazione.

Sono state assegnate quote di lavoro subordinato stagionale associazione datoriale agricoltura, in particolare per la provincia di Forlì – Cesena n 250 e per la provincia di Rimini n 100.