Informiamo che la circolare interministeriale n. 1695 del 29 febbraio 2024, fornisce le indicazioni operative per la presentazione delle istanze di nulla osta al lavoro per lavoratori extracomunitari per l’anno 2024, ai sensi del DPCM 27 settembre 2023.

Sono confermate le modalità previste in occasione del precedente click day (dicembre 2023), fornite con l’analoga circolare interministeriale n. 5969 del 27 ottobre 2023 che viene espressamente richiamata.

Si evidenzia che per l’anno 2024:

  • sono riconosciute e 89.050 quote per motivi di lavoro subordinato stagionale nei settori agricolo e turistico-alberghiero (su 151.000 totali);
  • nell’ambito delle 89.050 unità per motivi di lavoro stagionale, è riservata una specifica quota – pari a 41.000 unità –alle istanze presentate, in nome e per conto dei datori di lavoro, dalle organizzazioni professionali agricole tra cui Confagricoltura;
  • sono autorizzate 4.000 quote per conversioni dei permessi di soggiorno stagionali in permessi di lavoro subordinato, è consentita la richiesta di conversione anche al lavoratore con permesso di soggiorno scaduto da non più di 60 giorni.
  • le quote sono riservate esclusivamente a cittadini provenienti da Paesi che hanno già sottoscritto accordi in materia migratoria con l’Italia (Albania, Algeria, Bangladesh, Bosnia-Herzegovina, Corea del sud, Costa D’avorio, Egitto, El Salvador, Etiopia, Filippine, Gambia, Georgia, Ghana, Giappone, Giordania, Guatemala, India, Kirghizistan, Kosovo, Mali, Marocco, Mauritius, Moldova, Montenegro, Niger, Nigeria, Pakistan, Perù, Repubblica Di Macedonia Del Nord, Senegal, Serbia, Sri Lanka, Sudan, Tunisia, Ucraina) o che li sottoscriveranno nel prossimo triennio (a questi Paesi sono peraltro riservate, per il 2024, 12.000 + 3.000 quote).

Le quote saranno successivamente ripartite tra i vari territori dal Ministero del Lavoro, con apposita circolare, sulla base del fabbisogno emerso nelle consultazioni effettuate a livello locale e delle istanze di nulla osta pervenute (trascorsi 90 giorni dal click day il Ministero del lavoro potrà ulteriormente ripartire quote eventualmente non utilizzate).

Per quanto riguarda i termini di presentazione delle domande di nulla osta per lavoro stagionale, si ricordache esse potranno essere inviate a partire dalle ore 09:00 del 25 marzo 2024 e fino al 31 dicembre 2024 (le richieste di conversione possono invece essere presentate a partire dalle ore 9:00 del 21 marzo 2024). Le quote, come di consueto, saranno assegnate sulla base del rispettivo ordine cronologico di presentazione (cd. Click day).

DURC INPS – INAIL: IMPORTANTE LA REGOLARITA’ DEL SOGGETTO ISCRITTO ALL’INPS (DATORE/LAVORATORE AUTONOMO)

Si ricorda che le AZIENDE che usufruiscono di CONTRIBUTI e BENEFICI PUBBLICI devono avere il DURC REGOLARE nei confronti di INPS e chi iscritto anche INAIL. Il documento ha validità di 120 giorni dalla data della richiesta e si riferisce alla risultanza, alla stessa data, dell’interrogazione degli archivi dell’INPS e dell’INAL. Qualora ci fossero delle irregolarità l’ENTE invierà per PEC l’invito a regolarizzare i contributi.

Pertanto, si invitano le aziende a controllare sempre la PEC.