“A distanza di un anno lo scenario a Talamello, località sulle colline di Rimini, è pressoché lo stesso: è in atto un’invasione di cavallette che sta letteralmente creando problemi alle diverse coltivazioni presenti nel territorio, in particolare modo l’erba medica, di cui è stata fatta letteralmente piazza pulita. Essendo a giugno la situazione è ancora in divenire. Le cavallette potrebbero spostarsi nelle zone adiacenti e continuare ad arrecare danno alle aziende agricole. È importante intervenire al più presto”.

È questo il commento di Nicola Pellicioni, presidente della circoscrizione di Confagricoltura Rimini, sulla nuova invasione da parte delle cavallette nella zona del Riminese. Una sorta di déjà-vu dopo quanto accaduto nelle ultime annate, che aveva visto anche l’intervento della Regione Emilia-Romagna per individuare i focolai e intervenire in maniera diretta. 

“Chiediamo alle Istituzioni locali e alla stessa Regione di intervenire nel più breve tempo possibile con un’attività di disinfestazione per affrontare questa situazione. Non è infatti giusto – conclude Pellicioni – che ad occuparsene siano gli agricoltori che non hanno armi e strumenti con cui difendersi di fronte ad una problematica così delicata”.