Si rende noto che l’Ente Bilaterale Agricolo Nazionale ha pubblicato il bando 2024 per il finanziamento di attività formative obbligatorie in materia di salute e sicurezza dei lavoratori agricoli.

Dopo l’interesse suscitato dalle edizioni degli scorsi anni, l’EBAN (sotto la Presidenza Confagricoltura) ha infatti voluto riproporre questa importante iniziativa che contribuisce a garantire ai datori di lavoro e ai lavoratori aderenti al sistema della bilateralità la possibilità di svolgere, con finanziamento a carico dell’Ente, corsi in materia di salute e sicurezza obbligatoria.

Vale la pena di ricordare peraltro che esso costituisce l’unico strumento di finanziamento a fondo perduto dei citati obblighi formativi, dato che i fondi interprofessionali per la formazione continua, quale FOR.AGRI, possono finanziare questa tipologia di corsi solo ai sensi del Regolamento dell’Unione Europea n. 651/2014 (e cioè in cofinanziamento) o ai sensi del regolamento n.  2023/2831 (de minimis).

Nel rinviare ad un’integrale lettura dei documenti presenti sul sito www.enteeban.it, si riassumono qui di seguito gli elementi essenziali del bando:

• vengono messi a disposizione 1.400.000,00 euro, ripartiti in tre aree territoriali (nord: 30%, centro: 30%, sud: 40%). Si evidenzia che, grazie anche al nostro intervento, l’ammontare del finanziamento è stato considerevolmente aumentato, passando da 1 milione a 1,4 milioni di euro;

• sono ammessi progetti aziendali, di gruppo/rete e territoriali con massimali di finanziamento differenziati per tipologia (aziendali: € 5.000; di gruppo/rete e territoriali: € 15.000);

• ogni impresa può richiedere solo un finanziamento e può partecipare ad un solo progetto. I gruppi aziendali, le aziende legate da un contratto di rete e i progetti territoriali presentati dagli Enti o Agenzie formative possono ricevere al massimo 30.000 euro;

• i progetti da finanziare – trattandosi di formazione obbligatoria – sono predefiniti secondo le normative vigenti (non ci sarà dunque una valutazione di merito da parte dell’Ente);

• l’assegnazione dei finanziamenti avverrà con la modalità “a sportello”, seguendo l’ordine cronologico di arrivo dei progetti (click day);

• le richieste di finanziamento devono essere inviate con posta elettronica certificata all’indirizzo bandoeban@legalmail.it a partire dalle ore 9:00 del 10 settembre 2024 e fino alle ore 18:00 del 27 settembre 2024 (la documentazione da inviare separatamente in formato cartaceo, con raccomandata con ricevuta di ritorno, presso la sede di EBAN – Via G.B. Morgagni 33; 00161 Roma – deve essere spedita entro le ore 18:00 del 31 ottobre 2024);

• i contributi saranno erogati in un’unica soluzione alla chiusura delle attività, previa giustificazione delle spese sostenute, nel rispetto del preventivo presentato.

Si sottolinea che possono beneficiare dei finanziamenti per la formazione in parola esclusivamente le imprese agricole, iscritte all’Ente e regolarmente versanti da almeno 18 mesi, che applicano il CCNL per gli operai agricoli e florovivaisti e che siano in regola con i versamenti obbligatori di legge e con quelli destinati all’EBAN per gli anni di competenza 2020 e precedenti.

 Qualora si fosse interessati, rimandiamo ad una attenta lettura di quanto pubblicato sul sito www.enteeban.it.