È stata pubblicata la DGR relativa alla regolamentazione delle movimentazioni degli alveari verso le zone riconosciuti indenni per il colpo di fuoco batterico (Erwinia amylovora).

I punti della determina vengono qui riportati:

  1. di vietare, nel periodo compreso tra il giorno 15 marzo e il 30 giugno 2024, la movimentazione degli alveari ubicati nell’intero territorio delle province della Regione Emilia-Romagna verso territori del territorio nazionale riconosciuti indenni da Erwinia amylovora (zone protette), fatto salvo quanto disposto nel successivo punto 2);
  2. di consentire, nel periodo compreso tra il 15 marzo e il 30 giugno 2024, lo spostamento degli alveari ubicati nei territori citati al punto 1) verso zone ufficialmente indenni da Erwinia amylovora (zone protette), ma solo previa l’adozione delle misure di quarantena riportate nel successivo punto 3); per quanto riguarda l’Italia, le zone protette sono riportate tra pagina 5 e 6 dell’allegato;
  3. che le misure di quarantena consistono nel mantenere gli alveari chiusi per 48 ore, fino al momento della loro collocazione nella nuova postazione; la durata della clausura può essere ridotta a 24 ore qualora ogni alveare sia sottoposto, prima della chiusura, a un trattamento antivarroa a base di un farmaco veterinario autorizzato, contenente quale principio attivo l’acido ossalico;
  4. di stabilire che i soggetti interessati, prima di effettuare spostamenti di alveari nel periodo suindicato, devono comunicare al Servizio Veterinario della Unità Sanitaria Locale competente per il territorio ove ha sede l’apiario la misura di quarantena adottata, utilizzando il modello allegato alla presente determinazione, e che tale misura deve essere opportunamente documentata;
  5. di trasmettere il presente atto al Servizio Fitosanitario Centrale e ai Servizi Fitosanitari regionali;
  6. di pubblicare integralmente il presente atto sul Bollettino Ufficiale telematico della Regione Emilia-Romagna, al fine di garantirne la più ampia diffusione, dando atto che ne verrà data idonea informazione sul seguente sito: https://agricoltura.regione.emilia-romagna.it/fitosanitario

L’inosservanza delle prescrizioni sopra impartite è punita con la sanzione amministrativa pecuniaria da 1.000,00 euro a 6.000,00 euro, ai sensi dell’art. 55, comma 15, del D.Lgs. 02 febbraio 2021, n. 19.

Per maggiori informazioni rivolgersi all’Ufficio tecnico – Area ambiente