Vi informiamo che, dopo nostre ripetute sollecitazioni, sono state emanate da parte del Fondo AgriCat le disposizioni che disciplinano le modalità ed i termini per la presentazione delle denunce di sinistro degli eventi catastrofali per l’anno 2024.

Ricordiamo che sono assoggettabili a copertura mutualistica da parte del Fondo le colture vegetali di cui all’allegato 1, punto 1.1 del PGRA 2024 (in allegato), colpite dalle avversità di seguito riportate:

–                Alluvione, Siccità, Gelo e Brina

Come previsto all’art. 20 , comma 3, del DM n. 138401 del 22/3/2024 “ Piano di gestione dei rischi in agricoltura 2024”, il Fondo copre esclusivamente perdite di produzione determinate dagli eventi catastrofali sopra richiamati , che superino la soglia minima del 20% della produzione media annua dell’agricoltore, calcolata sui tre anni precedenti o sui cinque anni precedenti, escludendo l’anno con la produzione più bassa e quello con la produzione più elevata; la produzione media annua è identificata in termini monetari (valore) al fine di esprimere un dato di sintesi delle rese delle diverse tipologie di vegetali coltivati dalle aziende.

Il Fondo nel 2024 opera, nei limiti della relativa disponibilità finanziaria, con le seguenti condizioni:

a) Colture permanenti (ad esclusione di agrumi e olivi), orticole e vivai:

– Franchigia: 30%

– Limite di indennizzo (lordo franchigia): 40%, elevato al 45% per le imprese del Centro Sud Italia individuate come segue:

•               se persona giuridica: la sede legale oppure, nel caso di persone giuridiche residenti all’estero, il domicilio fiscale;

•               se persona fisica: il domicilio, ove presente, o la residenza anagrafica

b) Seminativi e altre colture (inclusi agrumi e olivi):

– Franchigia: 20%

– Limite di indennizzo (lordo franchigia): 35%, elevato al 40% per le imprese del Centro Sud Italia come individuate alla lettera a).

La produzione media annua di cui all’articolo 20, comma 3 sopra richiamato, è determinata tramite l’utilizzo di “Indici di valore”, calcolati secondo la metodologia di cui all’allegato 10 -METODOLOGIA DI CALCOLO DEL VALORE INDICE (APPLICABILE ALL’INTERVENTO DEL PSP 2023-2027 SRF04) del DM sopra richiamato e costituisce la base per il calcolo delle compensazioni in caso di danni.

Come sapete la denuncia di sinistro da parte dell’azienda deve essere presentata utilizzando le apposite funzionalità nell’area “MyAgricat”, raggiungibile all’indirizzo http://www.fondoagricat.it.  rese disponibili dal Fondo in ambito SIAN, a voi già note, per il tramite del CAA mandatario, previa validazione del piano di coltivazione grafico 2024 dell’azienda. A quest’ultimo riguardo raccomandiamo ai colleghi Responsabili dei CAA Regionali che operano nelle Regioni con OPR cosiddetti “extra SIAN” di voler vigilare affinché la sincronizzazione dei fascicoli aziendali -Piani di coltivazione grafici 2024  – sia eseguita in ambito SIAN in real time .

Termini per la presentazione della denuncia di sinistro

Le denunce di sinistro relative a danni causati da eventi catastrofali che hanno colpito o che colpiranno le produzioni agricole dal 1° gennaio 2024 al 15 giugno 2024 dovranno essere presentate entro e non oltre il 15 luglio 2024.

Per gli eventi che si manifesteranno dal 16 giugno 2024, le denunce di sinistro dovranno essere presentate, pena l’inammissibilità delle stesse, entro 30 giorni dalla data di accadimento dell’evento, salvo casi di forza maggiore.

Vi ricordiamo che il procedimento di “Denuncia di sinistro” – la cui gestione è da un lato di competenza della Direzione Gestione Avversità Catastrofali di Agricat s.r.l., Soggetto Gestore del Fondo AgriCat per quanto attiene alla ricezione, all’istruttoria e alla predisposizione degli elenchi di liquidazione, e d’altro lato di competenza di AGEA per quanto attiene alle verifiche sovracompensazione, di ammissibilità e all’erogazione – è regolamentato dalle norme comunitarie e dalle norme nazionali, che costituiscono il parametro di legittimità dell’attività amministrativa, e si svolge interamente sul Sistema informativo SIAN di cui al D.lgs. 30 aprile 1998 n. 173.

Gli uffici tecnici sono a disposizione per ogni chiarimento e per presentare le segnalazioni.